Come lavoro
      Scatti spontanei e naturali, ecco come amo lavorare

      Scatti spontanei e naturali, ecco come amo lavorare.

      Ci sono tanti modi di fotografare un matrimonio e diversi approcci per immortalare il giorno del sì. Qui vi presento il mio modo di lavorare: vi aiuterà a capire se il mio stile è in linea con la vostra idea di matrimonio e se sono io il fotografo che fa per voi.

      Prima delle nozze

      Non voglio essere considerato dalle coppie di futuri sposi una persona estranea.
      Pensateci. Come professionista ho la responsabilità di fotografare il giorno più emozionante della vostra vita: più ci conosciamo e riusciamo ad entrare in sintonia, più sarà semplice per me scattare e per voi essere disinvolti davanti all’obiettivo.
      Per questo, fin dal primo appuntamento, vi farò domande sulla vostra storia, su quali sono i vostri gusti e come avete deciso di improntare il matrimonio. Io, a mia volta, vi racconterò di me e vi mostrerò alcune foto tratte dai miei matrimoni, così potrete capire “a occhio” se vi piace il mio stile fotografico.
      Una volta prenotato il servizio, vi inviterò a compilare un documento con i dettagli del matrimonio – indirizzi, riferimenti e orari – che mi servirà quel giorno per avere tutto sotto controllo.
      Nei mesi precedenti alla data delle nozze potrete contattarmi ogni volta che vorrete per eventuali domande, consigli e informazioni.

      Durante il grande giorno

      Qualsiasi sia la proposta che sceglierete, per tutto il matrimonio sarete affiancati da me e da uno dei miei collaboratori.
      All’inizio saremo divisi per fotografare i preparativi di entrambi, dalla cerimonia in poi lavoreremo insieme per regalarvi una narrazione della giornata da punti di vista differenti.
      Lavoreremo su scatti naturali, che nascono da situazioni spontanee, senza essere invadenti: i protagonisti siete voi ed è giusto che abbiate il massimo delle attenzioni da parte di tutti. Ci concentreremo su qualche foto di gruppo fatta a parenti ed amici alla fine della cerimonia, per poi dedicare qualche scatto solo a voi.
      Se la location del ricevimento non offre spunti fotografici, troveremo un altro luogo nelle vicinanze, più romantico e solitario. Non staremo via troppo, ricordatevi che è il vostro giorno e che è importante trascorrerlo insieme alle persone care, e non passando tutto il tempo a fare foto di coppia. Per il resto della festa, io ed il mio collaboratore saremo sempre presenti per immortalare i momenti più belli e fare ancora qualche scatto insieme agli invitati.

      Dopo il Sì

      Mentre voi vi rilasserete in luna di miele, io mi occuperò della selezione e della post-produzione delle foto. È una fase che richiede tempo, cura e la dovuta attenzione: per questo vi consegnerò le immagini non prima di tre mesi dalla data delle nozze. Ci tengo che il lavoro svolto sia impeccabile e che siate soddisfatti del risultato finale.
      Una volta ricevute le foto, che saranno almeno 400 e ad alta risoluzione, rimarrò a vostra disposizione per consigliarvi nella scelta delle immagini preferite ed impaginare l’album.